Esame batteriologico delle secrezioni prostatiche aerobici

Farmaci per il trattamento di uomini della prostata

Marco Russo Dott. Kuiper, Figura 4: Stadio precoce di sviluppo della ghiandola prostatica. Le gemme epiteliali originatesi dall'uretra embrionale Pmigrano attraverso il mesenchima M per formare - 3. È da notare l abbondante tessuto connettivo presente tra le ghiandole Figura 6: Particolare della struttura ghiandolare della prostata, costituita da ghiandole tubulo-acinose composte, che presentano numerosi ripiegamenti Figura 7: Particolare della struttura ghiandolare.

È da notare l'epitelio ghiandolare batiprismatico semplice, con cellule a nucleo basale e citoplasma basofilo Figura 8: Immagine TC volume rendering della vascolarizzazione della regione pelvica Figura 9: Regolazione ormonale della ghiandola prostatica e punti d intervento terapeutico Figura Iperplasia prostatica benigna: vescica asterisco e aumento bilaterale e simmetrico della ghiandola prostatica freccia Figura A-Iperplasia prostatica con aumento di volume delle cellule esame batteriologico delle secrezioni prostatiche aerobici e sollevamento in pliche dell epitelio stesso; B-Iperplasia prostatica con aumento della componente interstiziale Figura Classificazione delle cisti prostatiche Figura Ghiandola prostatica con presenza di cisti parenchimali di diverse dimensioni a contenuto anecogeno, associate ad iperplasia prostatica.

I margini della ghiandola sono irregolari ed il parenchima ghiandolare ha aspetto lardaceo Figura Adenocarcinoma prostatico in stadio avanzato, con aspetto multinodulare Figura Algoritmo diagnostico delle patologie prostatiche Figura Ispezione digito-rettale associata a palpazione dell'addome caudale Figura Radiografia dell'addome caudale di un cane.

È da notare l aumento di volume della ghiandola e la dislocazione in senso craniale della esame batteriologico delle secrezioni prostatiche aerobici Figura Immagine ecografica in sezione trasversale della prostata dello esame batteriologico delle secrezioni prostatiche aerobici cane. Sono da notare le maggiori informazioni fornite dall ultrasonografia rispetto alla radiografia Esame batteriologico delle secrezioni prostatiche aerobici A- Scansione longitudinale della ghiandola prostatica normale; B- Scansione trasversale della ghiandola prostatica normale Figura A- Prostatomegalia associata a cisti parenchimale con margini irregolari e mal definiti e contenuto anecogeno.

Diagnosi istologica: Iperplasia Prostatica Benigna. B- Lesione testicolare a margini maldefiniti e esame batteriologico delle secrezioni prostatiche aerobici ipoecogeno dello stasso cane. C- Aspetto macroscopico del testicolo Figura Tecnica di aspirazione con ago-sottile della ghiandola prostatica per via transaddominale ed eco-guidata Figura Tecnica di aspirazione con ago-sottile della ghiandola prostatica per via perirettale Figura Tecnica per l esecuzione di biopsia con tru-cut, per via trans-addominale ed ecoguidata Figura Sezione TC dell'addome di un cane, che evidenzia il concetto di tomografia Figura Tipologie di sezione, terminologia e immagini Esame batteriologico delle secrezioni prostatiche aerobici del cranio umano e canino Figura Scala di grigi TC con le unità Hounsfield assegnate Figura Rappresentazione delle più comuni window settings, dove WW rappresenta il range di scala di grigi Figura L'immagine TC è composta di una matrice sulla quale vengono rappresentati i pixel, i quali sono la rappresentazione bidimensionale di un volume di tessuto, chiamato voxel.

La ghiandola si presenta eterogenea con al centro una zona iperecogena e vascolarizzata ed un'area più ventrale ipoecoica, priva di vascolarizzazione Figura Immagine eco-contrastografica di una prostata normale caso 4ove si nota la presenza della capsula come una struttura iperecogena e l'uretra come una struttura ipoecogena, delimitata da due aree iperecogene Figura Immagine tomografica della ghiandola prostatica del caso 4, ove è possibile rilevare la presenza dell'artefatto di beam hardering, causato dalla presenza di strutture ossee ossa del bacino ad alta densità Figura Immagini tomografiche A- diretta, B- Indiretta del caso 1, normale.

La prostata si presenta a forma tipicamente bilobata, è presente il solco mediano, il parenchima omogeneo. Dopo somministrazione del MDC si riconosce esame batteriologico delle secrezioni prostatiche aerobici struttura circolare a parete iperdensa uretra Figura Immagini tomografiche A- Diretta, B- Indiretta della prostata del caso 6, cioè dell'animale castrato.

La ghiandola si presenta ridotta di volume, a margini ben definiti, forma bilobata e parenchima omogeneo Figura Immagini tomografiche A- Diretta B- Indiretta della prostata del caso 1, ove è possibile notare l'aumento di volume della ghiandola, la superficie irregolare e l eterogeneità del parenchima ancora più evidente dopo la somministrazione di mezzo di contrasto.

La prostata si presenta di forma molto irregolare a margini mal definiti e parenchima estremamente eterogeneo, con numerose aree ipodense. Il colon è dislocato a sinistra. I linfonodi sacrali si presentano reattivi Figura Immagini tomografiche della prostata del caso 4 A- Diretta, B- Indiretta, C- Ricostruzione bidimensionale. Si nota la grave iperplasia e la dislocazione a sinistra della ghiandola Figura A- Immagine tomografica della prostata dopo MDC, ove si nota la presenza delle esame batteriologico delle secrezioni prostatiche aerobici cisti ipodense, circondate da un esame batteriologico delle secrezioni prostatiche aerobici strato di tessuto iperdenso.

Introduzione Nel cane, la prostata rappresenta l unica ghiandola sessuale accessoria ed è situata nello spazio retro-peritoneale Francey, fig.

Inoltre, per tutte le affezioni prostatiche si riportano sintomi più generici, quali anoressia, inappetenza, perdita di peso, dolore, ematuria, disuria, dischezia, che impongono al clinico di considerare in diagnosi differenziale anche patologie non prostatiche, responsabili di un quadro clinico similare Holt, Ed è proprio per questo motivo che spesso l accurata e precisa diagnosi della patologia prostatica risulta difficoltosa e richiede una completa ed approfondita conoscenza dell anatomia, della fisiologia, oltre che dei segni clinici correlati Smith, L iter diagnostico, quindi, richiede l approfondita conoscenza delle diverse tecniche utilizzate, il tipo d informazioni che possono fornire a seconda dei diversi pattern patologici ed i loro limiti.

Innanzitutto, il corretto sviluppo degli organi genitali maschili è determinato dal completamento di una serie di eventi, dipendenti dalle informazioni genetiche contenute nel cromosoma Y dell embrione Meyers-Wallen, fig. Infatti, prima della differenziazione sessuale, le gonadi maschili e femminili sono chiamate indifferenziate, poiché si compongono di creste genitali, dotti di Wolff e di Müller, di un seno urogenitale, di un tubercolo genitale e di cercini genitali indistinguibili tra i due sessi e derivanti dalla cresta urogenitale Kuiper, Sotto l influenza di un gene localizzato nel cromosoma Y, il Sry, si ha la produzione di un fattore di trascrizione, chiamato fattore determinante il testicolo, il quale determina lo sviluppo testicolare Meyers-Wallen, La successiva crescita e differenziazione delle cellule testicolari porta alla secrezione di due importanti fattori, il primo è la sostanza d inibizione mülleriana AMHche determina la regressione dei dotti di Müller a partire dal 36 giorno di gestazione, il secondo è il testosterone, che determina l ulteriore sviluppo dei dotti maschili Kuiper, La parte prossimale del dotto di Wolff si attorciglia e forma l epididimo, mentre la parte distale forma il condotto deferente Kuiper, Inoltre, il testosterone, a livello delle cellule del seno uro.

Le cellule basali, che si trovano in stretto rapporto con la membrana basale e sono identificate dalla loro caratteristica di coesprimere la keratina 5 e 14, sono la parte staminale, mentre le cellule luminali rappresentano la componente secretoria e co-esprimono come markers molecolari la keratina 8 e 18 Clements, Anatomicamente, sebbene abbia l aspetto di un organo impari, unico e bilobato, la prostata è in realtà un agglomerato di numerose ghiandole, provviste di altrettanti condotti escretori che si aprono a livello del collicolo seminale, una sporgenza oblunga situata sulla parte posteriore dell uretra prostatica Barone, Nel cane, se ne riconoscono due gruppi distinti per topografia e per conformazione: uno costituisce una.

Essa presenta due lobi, destro e sinistro, separati da un netto solco mediano più profondo cranialmente e dorsalmente Barone, La sua faccia ventrale, invece, copre la parte prostatica e pre-prostatica dell uretra, cui aderisce intimamente e contrae rapporti con un plesso venoso che la separa dal muscolo otturatore esame batteriologico delle secrezioni prostatiche aerobici Barone, A livello della superficie craniodorsale della ghiandola entrano i dotti deferenti, i quali si portano caudo-ventralmente per aprirsi su ciascun lato del collicolo Smith, Infine, ciascuna faccia laterale è ricoperta interamente dal peritoneo ed è in rapporto con la parete addominale Francey, ; Smith, Esame batteriologico delle secrezioni prostatiche aerobici punto di vista istologico, la prostata è un agglomerato di numerose ghiandole tubulo-alveolari, derivanti dall epitelio dell uretra pelvica, ognuna delle quali possiede un proprio condotto escretore, il quale confluisce al collicolo seminale, che a sua volta sbocca nell uretra prostatica Wrobel, Si esame batteriologico delle secrezioni prostatiche aerobici di un connettivo denso, che contiene anche numerose fibre elastiche e nel quale le cellule muscolari dinanzi menzionate si raggruppano in.

Esame batteriologico delle secrezioni prostatiche aerobici tubuli, gli alveoli secernenti ed i condotti intraghiandolari sono costituiti da un epitelio cubico o batiprismatico semplice, nel quale sono presenti alcune cellule basali e che poggia su una membrana basale molto sottile Wrobel, fig. Questo secreto, poi, viene riversato nel lume ghiandolare, raccogliendosi in dilatazioni sacciformi Wrobel, In seguito a castrazione, l epitelio diventa basso e le sue cellule perdono il loro carattere secernente; tuttavia, la somministrazione di testosterone ristabilisce la morfologia primitiva e l attività funzionale Barone, esame batteriologico delle secrezioni prostatiche aerobici I condotti escretori sono dapprima irregolari e provvisti di numerose dilatazioni e di diverticoli secernenti, poi confluiscono in canalicoli prostatici, più stretti e meno irregolari, che sboccano nell uretra Barone, Ogni porzione del dotto è rivestita da cellule colonnari e cuboidali, che si.

Infine, per quanto riguarda la vascolarizzazione, da ciascun arteria pudenda interna a livello del margine craniale del muscolo elevatore dell ano si diramano le arterie prostatiche e le arterie uretrali Barone, fig. Una volta, penetrate al di sotto della capsula, le due arterie prostatiche si ramificano in tre rami, il craniale, il medio ed il caudale, i quali scendono lungo i setti connettivali fino attorno ai fondi ciechi ghiandolari, dove alimentano una rete capillare particolarmente fitta Barone, La micro vascolarizzazione viene, poi, suddivisa in tre zone: la capsulare, la parenchimale e l uretrale Stefanov, Le arterie uretrali, invece, irrorano la parte caudale dell uretra pelvica e la porzione disseminata della ghiandola prostatica Barone, I vasi linfatici sono numerosi e si raggruppano in una rete perighiandolare, i cui afferenti si portano ai linfonodi iliaci mediali Barone, Infine, per quanto riguarda l innervazione, il.

Le fibre nervose, come esame batteriologico delle secrezioni prostatiche aerobici arterie, penetrano la capsula, raggiungendo con le loro fibre persino l epitelio Barone, Nel cane, il liquido prostatico è chiaro e sieroso, il suo ph oscilla tra 6,0 e 7,4 ed è dotato di proprietà antibatteriche, grazie alla presenza del fattore prostatico antibatterico PAFil quale è una sostanza zinco dipendente Bartlett, Il valore di ph del liquido spermatico svolge un ruolo importante sia nel stimolare la motilità.

Esame batteriologico delle secrezioni prostatiche aerobici già accennato, la secrezione e l emissione del secreto spermatico dipendono dall innervazione simpatica e parasimpatica. La crescita prostatica e la sua attività secretoria sono regolate, come del resto tutto il sistema genitale maschile, dall asse ipotalamo-ipofisi-testicolo, il quale a sua esame batteriologico delle secrezioni prostatiche aerobici riceve l influenza sia delle aree extra-ipotalamiche corteccia cerebrale, talamo e mesencefalo sia di stimoli esterni quali luce, olfatto, tatto Parkinson, fig.

Il processo ha come punto di partenza la produzione di GnRH gonadotropin release hormone da parte dell ipotalamo. La sua secrezione presenta due caratteristiche fondamentali: la prima è che rispecchia il ritmo sonno-veglia, la seconda è che avviene in maniera pulsatile, con picchi di pochi minuti ripetuti nell arco delle 24 ore circa dalle 4 alle 8 volte Senger, Anche, la liberazione di questi due ormoni rispecchia la produzione pulsatile del GnRH, e pertanto, si avranno dei picchi di LH della durata di circa 20 min e di FSH di durata più lunga Senger, Ora, LH ha come esame batteriologico delle secrezioni prostatiche aerobici bersaglio le cellule di Leyding, presenti a livello dell interstizio testicolare, determinando al loro interno la trasformazione del colesterolo in pregnenolone, che è un precursore del testosterone.

Mentre l FSH agisce sulle cellule del Sertoli, determinando. Durante la pubertà, poi, esame batteriologico delle secrezioni prostatiche aerobici la moltiplicazione degli acini ghiandolari e di conseguenza aumenta la secrezione di fluido prostatico Benazzi, Numerosi studi dimostrano che è tale l importanza sia del testosterone sia del suo metabolita il diidrotestosterone, che in loro assenza in conseguenza di castrazioni chirurgiche o chimichela prostata involve.

L inibina, invece, determina un feedback negativo sulla produzione e. Infine, nell età matura, si avrà da una parte una riduzione dei livelli di testosterone circolante, una sua più rapida metabolizzazione ed un aumento della frazione legata all ABP, dall altra un progressivo aumento degli estrogeni circolanti, che causeranno un up-regulation dei recettori androginici negli acini. Ad esempio, in uno studio di Hornbuckle et al. Per quanto riguarda la predisposizione di razza, numerosi studi riportano che tutti i soggetti di razza e non possano essere colpiti da patologie prostatiche, ma Krawiec et al.

Non è dimostrata una chiara predisposizione di razza, ma è noto che lo Scottish Terrier sia colpito in forma più grave rispetto alle altre razze Sirinarumitr, Il volume ghiandolare negli animali colpiti è dai 2 alle 6. Nell esame batteriologico delle secrezioni prostatiche aerobici, infatti, la porzione di ghiandola maggiormente colpita è la zona di. Nel cane, invece, si presentano due pattern istologici differenti.

Nei cani sopra i 4 anni, la patologia si presenta come una proliferazione papillare dell epitelio secretorio intra-alveolare iperplasia adenomatosa papillare dendriticacausata dall aumento di volume e di numero delle cellule cuboidali dell epitelio, che di conseguenza si solleva in pliche, mentre in quelli sopra i 6 anni, si presenta come un iperplasia ghiandolare diffusa o complessa, associata all incremento della componente stromale, in particolare della muscolatura liscia Benazzi, fig.

Sebbene l eziologia esame batteriologico delle secrezioni prostatiche aerobici la patogenesi di tale disturbo non sia ancora oggi del tutto chiarita, sembra evidente che l iperplasia prostatica benigna inizi con un alterazione del rapporto estrogeni: androgeni, prodotti dai testicoli Memon, Dall altra, vi sono un'iper-produzione di diidrotestosterone ed il suo accumulo all interno della ghiandola, promuovendo la crescita del tessuto. La metaplasia squamosa, nel cane, è solitamente determinata da un eccesiva presenza nel sangue di estrogeni Parry, Per quanto riguarda la sintomatologia, la maggior parte dei soggetti rimane asintomatica, fino a che la patologia non raggiunga stadi avanzati Parry, Inoltre, spesso si hanno ematuria, emospermia, scolo uretrale emorragico, disuria ed infertilità Memon, ; Francey, Nei casi, esame batteriologico delle secrezioni prostatiche aerobici quali la patologia sia complicata da infezioni batteriche, infine, tra i segni clinici si annoverano anche dolore nell addome caudale ed alla colonna vertebrale, riluttanza al movimento e gravi segni sistemici, causati dalla sepsi Francey, Tutt oggi, la diagnosi d iperplasia prostatica esame batteriologico delle secrezioni prostatiche aerobici si basa sull esame istologico, sebbene una diagnosi presuntiva si basi su segnalamento, esame fisico, palpazione digito-rettale, esame del liquido prostatico e tecniche di diagnostica per immagini Smith, Il deslorelin ed il nafarelin sono utilizzati come impianti sottocutanei a lento rilascio della durata di 6 mesi e determinano la down-regulation dei recettori per il GnRH Francey, Di conseguenza la concentrazione sia delle gonadotropine sia degli ormoni sessuali cala, causando la.

Infine, gli estrogeni sono utilizzati come trattamento esame batteriologico delle secrezioni prostatiche aerobici l iperplasia prostatica benigna, poiché causano la riduzione rapida della concentrazione sierica di testosterone ed espletano un feed-back negativo sull asse ipotalamo-ipofisigonade, ma a causa dei loro effetti collaterali non rappresentano i farmaci di prima scelta Francey, Per quanto riguarda la patogenesi, essa si differenzia esame batteriologico delle secrezioni prostatiche aerobici secondo del tipo di cisti.

Infatti, nel caso delle cisti associate all iperplasia prostatica benigna, esse si formano a causa dell ostruzione dei canalicoli escretori, permettendo l accumulo del liquido prostatico Smith, fig.

Nel caso, invece, delle cisti associate a metaplasia squamosa si ipotizza che siano causate da tumori estrogeno-secrenenti come il sertolioma Johnston. Le cisti da ritenzione, che si presentano come delle lesioni cavitarie di grosse dimensioni aventi una propria parete, contenti liquido che va dal chiaro al torbido e comunicanti con l uretra, hanno a tutt oggi una patogenesi sconosciuta Smith, In entrambi i casi, gli autori consigliano di eseguire la castrazione chirurgica o chimica dei soggetti, al fine di agevolare la riduzione di volume dell organo e la produzione del liquido prostatico Francey, Inoltre, oltre alla diffusione ascendente è stata riportata anche la esame batteriologico delle secrezioni prostatiche aerobici ematogena e la disseminazione locale da altri organi della sfera urogenitale.

Infatti, il deflusso di urina e le IgAs impediscono l adesione batterica all epitelio delle vie urinarie e, quindi, la colonizzazione della prostata Benazzi, In letteratura sono riportati esame batteriologico delle secrezioni prostatiche aerobici cani infettati da Brucella canis, nei quali la ghiandola prostatica fungeva da serbatoio batterico Memon, Molto più raramente, infine, sono riportati casi di animali infettati da batteri anaerobi o agenti fungini come il Blastomyces dermatitidis, Cryptococcus neoformans o Coccidiodes immitis Smith, Inoltre, nel cane è stata riportata prostatite anche in corso d infezione cimurrosa Benazzi, In forma.

Istologicamente, presenta esame batteriologico delle secrezioni prostatiche aerobici di un infiammazione neutro-granulocitaria delle strutture acinose, con scarso coinvolgimento stromale Benazzi, Tale gas è prodotto da parte degli agenti microbici grazie alla fermentazione del glucosio.

Per questo motivo, sono predisposti a tale forma i soggetti che presentano non solo prostatite, ma anche patologie sistemiche che causano iperglicemia es. Le forme croniche, solitamente, portano alla formazione di ascessi multipli, che possono fistolizzare o confluire, inglobando al loro interno tessuto necrotico.

Istologicamente, esse sono caratterizzate dalla presenza di numerosi linfociti, plasmacellule, macrofagi e rari granulociti neutrofili nello strato fibro-muscolare Benazzi, Per quanto riguarda il trattamento, poiché nella. Pertanto, la terapia antibiotica si basa sui risultati dell urinocoltura e dell antibiogramma ed è somministrata inizialmente per via parenterale. La maggior parte dei soggetti, affetti da.