Il cancro alla prostata resveratrolo

Il segreto della prostata in vitro

Posta un commento. Visualizzazioni totali. Lo scienziato: ecco come funzionano le sostanze anti-cancro. In questa seconda intervista, lo scienziato spiega come funzionano resveratrolo e N-acetilcisteina nella prevenzione sia dei tumori, sia di malattie del cervello come il morbo di Parkinson.

Professor Cavalieri, le sue ricerche hanno portato alla conclusione che i tumori più diffusi al seno, alla prostata, il linfoma non-Hodgkin, etc. Il corpo umano ha tantissime molecole e macromolecole, come il Dna la catena genetica contenuta in ogni cellulaRna e le proteine. Dal punto di vista chimico moltissime molecole sono alifatiche e eteroaromatiche. Solo alcuni tumori? Molti tumori. Il cancro al seno, alla prostata, il linfoma non-Hodgkin e altri ancora.

Non il cancro alla prostata resveratrolo ancora dimostrato invece, che questo meccanismo sia alla base di tutti i tipi di tumori. Gli studi sono ancora in corso. Come siete arrivati a queste conclusioni? Poi abbiamo visto ripetutamente che nelle donne a rischio di cancro al seno la quantità di questi addotti, cioè dei legami fra i metaboliti degli estrogeni e le basi del Dna, aumenta in modo impressionante.

E cosa succede? Quando questi addotti si formano, si staccano dal Dna. La base legata chimicamente col metabolita salta fuori e lascia nel Dna un buco che si chiama sito apurinico. Tenga conto che in certi momenti, quando il metabolismo degli estrogeni è squilibrato, avvengono milioni e milioni di riparazioni al secondo. Di conseguenza per ridurre le riparazioni bisogna ridurre gli addotti.

E se si blocca la prima tappa, è ovvio che non ci saranno neppure le successive. E confermo che abbiamo trovato due antiossidanti favolosi, direi magici, capaci di prevenire lo stress da ossidazione. Oggi tutti parlano di antiossidanti, ma nessuno è consapevole dei loro veri effetti. Noi invece sappiamo esattamente in quale modo agiscono sugli estrogeni.

Parliamo della N-acetilcisteina. Si tratta del prodotto acetilato di un amminoacido che si chiama cisteina. Per essere più chiari: quando mangiamo, le proteine vanno a scindersi in amminoacidi.

La Natura è veramente straordinaria. Se la cellula fosse di ferro, potremmo dire che il glutatione è un antiruggine naturale molto potente. Questa molecola è formata da tre amminoacidi: glicina, acido glutammico e cisteina. Ora, nella nostra alimentazione, in qualunque cibo, troviamo sempre in abbondanza glicina e acido glutammico.

Invece la cisteina si trova in maniera più selettiva, e anche con abitudini alimentari molto sane e controllate rischiamo di non il cancro alla prostata resveratrolo a sufficienza nel nostro organismo. Inoltre si ossida molto rapidamente.

Questo è il punto. Il cancro alla prostata resveratrolo conseguenza, bisogna assumere N-acetilcisteina per essere sicuri che le nostre cellule siano sempre piene di glutatione. Infine anche il glutatione interagisce direttamente con i chinoni. Il cancro alla prostata resveratrolo il resveratrolo? Oltre a ridurre i semichinoni come la N-acetilcisteina, il resveratrolo fa due cose meravigliose: la prima è la capacità di indurre un enzima protettivo della cellula che si chiama chinone-reduttasi ed è importantissimo.

Cosa vuole dire? Provo a spiegarmi nel modo più semplice possibile. Il resveratrolo è capace di modulare il citocromo 1B1 in modo che produca quantità di catecolo, ma senza degenerare. Comunque resveratrolo e N-acetilcisteina coprono tutte le possibilità della prevenzione. Dovremmo metterli nei cereali e nello yogurt, come succede per le vitamine. E col tempo succederà, ne sono convinto. Una bottiglia di vino rosso ne il cancro alla prostata resveratrolo al massimo milligrammi mentre il fabbisogno giornaliero è di milligrammi il cancro alla prostata resveratrolo giorno, vale a dire due pastiglie con almeno milligrammi di resveratrolo per una prevenzione efficace.

Inoltre bisogna produrlo sinteticamente, altrimenti sarebbe necessaria una quantità enorme di uva. E le controindicazioni? Non ce ne il cancro alla prostata resveratrolo.

Il resveratrolo diventa tossico solo con quantità enormi, ma la dose consigliata da noi è piccola. No, è facilissimo. In Italia non è ancora molto popolare, inoltre gli integratori in commercio ne contengono per lo più una quantità marginale, assolutamente insufficiente.

E devo dire che dopo la vostra intervista ho ricevuto una grande quantità di il cancro alla prostata resveratrolo. Mi sento di aggiungere, il cancro alla prostata resveratrolo, che possono prevenire anche le malattie degenerative del cervello: morbo di Parkinson, Alzheimer, Sla.

Ne siete certi? Abbiamo dati sufficienti per sostenere che il morbo di Parkinson viene attivato dalla dopammina in un ambiente leggermente acido, con pH 5, Il revesratrolo e la N-acetilcisteina sono fra le poche sostanze benefiche che riescono a superare il cancro alla prostata resveratrolo barriera encefalica blood brain barrier.

Proprio di recente, le ricerche di altri scienziati hanno accertato che alcune zone del cervello dove viene prodotta la dopammina hanno un pH di 5,5 e sono in condizioni anormali. La scoperta di questi dati è per me una soddisfazione grandissima. Professor Cavalieri, lei è in grado di produrre il resveratrolo sintetico? Abbiamo noi il brevetto della miscela di resveratrolo e N-acetilcisteina, e fra poco riusciremo a darla a tutti.

Molecola - Dal latino mulecola piccola quantità. Macromolecola - Molecola di dimensioni molto grandi e di elevato peso molecolare. Dna — Acido desossiribonucleico. Contiene le informazioni genetiche di tutti gli esseri viventi. Rna — Acido ribonucleico, chimicamente molto simile al Dna. Proteine — Anche dette polipeptidi, sono tra i composti organici più complessi e sono i costituenti fondamentali di tutte le cellule animali e vegetali.

Chimica aromatica — Scienza che studia i meccanismi di sintesi dei composti aromatici e dei suoi derivati. Composti aromatici - Neurotrasmettitore — Sostanza che veicola le informazioni il cancro alla prostata resveratrolo le cellule componenti il sistema nervoso, ovvero i neuroni, attraverso la trasmissione sinaptica. Anello benzenico - Molecola il cancro alla prostata resveratrolo benzene, quando fa parte a sua volta di una molecola più complessa. Benzene - Idrocarburo aromatico monociclo.

Catecolo — Composto aromatico particolare, derivato dal fenolo. Metabolit i — Prodotto del processo del metabolismo. Dopo che una sostanza è stata assimilata dall'organismo, subisce un processo di trasformazione che rende la sostanza assunta più facilmente assorbibile o eliminabile. Chinoni — Composto aromatico chiamato anche benzochinone. Si ritrovano nel nucleo di diverse sostanza organiche fondamentali per il funzionamento del metabolismo.

Antiossidanti — Sono sostanze chimiche molecole, ioni, radicali o agenti fisici, che rallentano o prevengono l'ossidazione di altre sostanze. Etichette: antiossidanticancroErcole CavalieriN-acetilcisteinaresveratrolo.

Nessun commento:. Post più recente Home page. Iscriviti a: Commenti sul post Atom.