Il cancro alla prostata disseminato che è

Zuppa per il massaggio prostatico

Tutti i contenuti di iLive sono revisionati o verificati da un punto di vista medico per garantire la massima precisione possibile. Abbiamo linee guida rigorose in materia di sourcing e colleghiamo solo a siti di media affidabili, istituti di ricerca accademici e, ove possibile, studi rivisti dal punto di vista medico.

Nota che i numeri tra parentesi [1], [2], ecc. Sono link cliccabili per questi studi. L'incidenza del carcinoma a cellule renali raggiunge un massimo di 70 anni. Gli uomini soffrono di questa nosologia 2 volte più spesso delle donne. Il cancro del rene è la più comune malattia oncologica del tessuto renale. Occasionalmente ci sono tumori della pelvi renale e del sarcoma tumore di Wilms, tumori di Wilms.

Annualmente, L'età media dei malati è 61,4 anni, i deceduti - 66 anni. In precedenza, si supponeva che il tumore al rene provenisse dalle ghiandole surrenali, quindi questa categoria di neoplasie era chiamata ipernefroma. Attualmente, è comune selezionare diversi tipi di cancro del rene. Si presume che il cancro del rene a cellule chiare provenga dalle parti prossimali dei tubuli renali.

Gain cancro del rene almeno parzialmente legato con l'introduzione diffusa di tecniche sfusi ad ultrasuoni tomografia computerizzata diagnostico, risonanza magnetica nucleare consente di rilevare piccoli tumori asintomatici. Tuttavia, anche la frequenza delle forme avanzate di cancro del rene continua ad aumentare, il che indica l'esistenza di un "vero" aumento della morbilità. La più alta frequenza di cancro del rene è stata osservata in Nord America e Scandinavia. Un raro caso di cancro del rene è insito nei paesi del Sud America, Asia e Africa.

Gli uomini sono malati di cancro del rene circa il doppio delle donne. Nel mondo, l'incidenza del cancro del rene varia da circa 2,0 a 12,0 per Gli indicatori alti sono caratteristici per i paesi sviluppati dell'America e dell'Europa, e quelli bassi per l'Asia, inclusi Giappone, India e Cina.

Un gran numero di studi sono stati dedicati al cancro del rene, ma l'eziologia di questo tipo di tumore non è ancora chiara. Esistono diversi gruppi di fattori di rischio che contribuiscono allo sviluppo di questa nuova crescita. I fattori di rischio noti possono solo parzialmente spiegare la variazione dell'incidenza del cancro del rene.

I dati più riproducibili si ottengono per quanto riguarda il fumo: si presume che questa abitudine aumenti la probabilità di insorgenza della malattia di circa 2 volte e che i più il cancro alla prostata disseminato che è siano i fumatori "incalliti". Il cancro del rene è anche associato al sovrappeso. Un'aumentata incidenza di cancro del rene è stata osservata nell'abuso di alimenti di origine animale, mentre le il cancro alla prostata disseminato che è con una propensione per una dieta vegetariana hanno meno probabilità di avere un tumore al rene.

Il rischio della malattia aumenta leggermente quando si usano gli estrogeni. Il rischio di cancro del rene aumenta drammaticamente nelle fasi terminali dell'insufficienza renale; il successo dell'emodialisi ha reso le situazioni cliniche rilevanti compatibili con la vita, il che ha portato all'emergere di una nuova categoria eziologica del cancro del il cancro alla prostata disseminato che è.

L'incidenza del cancro del rene dipende dall'età e raggiunge un massimo di 70 anni. Gli uomini soffrono di questa patologia due volte più spesso delle donne. È stato ora dimostrato che il tabacco da fumo è uno il cancro alla prostata disseminato che è più significativi fattori di rischio per lo sviluppo di varie neoplasie maligne, incluso il cancro del rene.

Allo stesso tempo, più sigarette vengono fumate ogni giorno e più a lungo si fuma, più è probabile lo sviluppo del cancro del rene. Se smetti di fumare, diminuisce la probabilità di sviluppare una malattia. Nella maggior parte degli il cancro alla prostata disseminato che è, è stato confermato l'effetto negativo dell'eccesso di peso corporeo sulla probabilità di sviluppare un tumore al rene.

Forse questo è dovuto all'aumento della concentrazione di estrogeni endogeni e all'attività biologica di fattori di crescita simili all'insulina. La questione dell'effetto dei farmaci antipertensivi sullo sviluppo del processo maligno è in fase di studio. Molti autori associano l'aspetto del cancro del rene con l'uso di farmaci diuretici. Tenendo conto del ruolo dell'obesità come fattore di rischio, è stata fatta una il cancro alla prostata disseminato che è dell'effetto dei farmaci usati per ridurre il peso corporeo sulla probabilità di sviluppare un tumore al il cancro alla prostata disseminato che è.

È stato trovato che i farmaci contenenti anfetamina aumentano significativamente il rischio di sviluppare il cancro del rene. Gli analgesici contenenti fenacetina contribuiscono anche allo sviluppo di un processo maligno nel parenchima renale. Diabete mellito. In letteratura, ci sono dati sull'aumento dell'incidenza del cancro del rene in pazienti con diabete mellito. La stretta relazione tra diabete, obesità e ipertensione rende difficile valutare il reale impatto di ciascuna di queste malattie sull'incidenza del cancro del rene.

Il potenziale significato patogenetico dei fattori ormonali nello sviluppo del cancro del rene è stato dimostrato negli studi sugli animali.

Nei tessuti sani e maligni dei reni di animali sono stati identificati i recettori degli ormoni sessuali. Tuttavia, non è stata ottenuta la prova inequivocabile degli effetti avversi degli estrogeni il cancro alla prostata disseminato che è rischio di sviluppare il cancro del rene nell'uomo.

Negli studi epidemiologici è stata rilevata la correlazione dell'incidenza del cancro del rene con il consumo di carne, prodotti vegetali, margarina e olio. Tuttavia, non vi è alcun effetto affidabile di specifici prodotti alimentari sull'incidenza del cancro del rene. Forse il valore patogenetico non sono le materie prime stesse, ma le sostanze che si formano durante il processo di cottura.

Le ammine eterocicliche formate durante il trattamento termico della carne hanno un comprovato effetto cancerogeno.

L'uso di frutta e verdura, secondo la maggior parte degli autori, aiuta a ridurre il rischio di sviluppare il cancro del rene. Il cancro del rene non è una malattia professionale. Tuttavia, i dati pubblicati sul maggiore rischio di questa patologia nelle persone impegnate nella tessitura, gomma-gomma, produzione di carta, che hanno contatto con coloranti industriali, pesticidi e sali di metalli pesanti.

Diverse forme di patologie ereditarie sono descritte rispetto al cancro del rene. Al centro di questa sindrome sta la mutazione germinale nel gene VHL, che è stato menzionato sopra. Studio renale patologico nei pazienti con danni ereditaria ad uno degli alleli VHL rivela centinaia e talvolta anche migliaia di loci di trasformazione maligna.

Lindau rappresenta la maggior parte delle forme ereditarie di cancro del rene, la sua incidenza nella popolazione è relativamente piccolo ed è di 1 su 40 persone. È interessante notare che in molti pazienti con una forma ereditaria di cancro del rene, la traslocazione congenita del cromosoma 3p si trova anche negli studi citogenetici di routine.

Pazienti simili sono isolati in un gruppo separato, poiché il loro gene VHL mantiene la struttura intatta e non vi è alcuna manifestazione "out-of-kid" della sindrome di von Hippel-Lindau.

Il carcinoma renale papillare ereditario appartiene a una rara categoria di tumori familiari causata da una mutazione attivante embrionale nell'oncogene.

La causa di questa sindrome è una micromutazione nel MET oncogene, che codifica per la tirosina chinasi del recettore. I portatori dell'allele MET attivato nei reni sono rilevati fino a microcarcinomi. Il il cancro alla prostata disseminato che è BHD associato a questa sindrome si trova sul braccio corto del cromosoma Le funzioni del gene BHD sono ormai sconosciute.

Un altro raro tipo di malattia ereditaria è la predisposizione combinata a leiomiomi e carcinomi renali. Questa sindrome è associata a mutazioni nel gene fumarato idratasi, che codifica per l'enzima del ciclo di Krebs. Una caratteristica distintiva del ritratto molecolare del cancro del rene è la capacità di identificare il principale evento genetico nella patogenesi di una particolare forma della malattia.

Per il carcinoma renale a cellule leggere, l'evento più caratteristico è l'inattivazione del il cancro alla prostata disseminato che è VHL sindrome di von Hippel-Lindau. Il gene VHL è in una certa misura unico: non ha omologhi nel genoma umano. Relativamente recentemente è stato trovato che il gene VHL partecipa alla regolazione dell'adattamento biochimico della cellula alle condizioni di ipossia. In particolare, la proteina VHL interagisce con le subunità alfa del cosiddetto.

Quando VHL è inattivato, la cellula attiva le reazioni di adattamento all'ipossia anche il cancro alla prostata disseminato che è l'ossigenazione dei tessuti viene mantenuta a un livello normale.

Di conseguenza, si osserva una produzione anomala di molti fattori di crescita, incluse le molecole che promuovono l'aumento dell'angiogenesi. Nel carcinoma del rene papillare il cancro alla prostata disseminato che è osserva spesso un'attivazione mutazionale del tirosina chinasi MET. MET è un recettore di membrana; uno dei ligandi noti di MET è il fattore di crescita degli epatociti.

MET partecipa all'iniziazione di cascate di segnalazione proliferativa. Anomalie citogenetiche stabili sono descritte per il cancro del rene.

La più comune è la perdita del braccio corto del cromosoma 3. Il significato patogenetico di questo fenomeno è almeno in parte dovuto all'inattivazione del gene VHL localizzato sul cromosoma Sp Si presume che altri geni localizzati nello stesso locus cromosomico possano partecipare alla patogenesi del cancro del rene. Oltre alla delezione 3p, nel cancro del rene si osservano altre lesioni cromosomiche. Ad esempio, il tumore del rene papillare è caratterizzato dalla trisomia dei cromosomi 7.

La comparsa di metastasi viscerali provoca lo sviluppo dei sintomi corrispondenti. Segni di stadi avanzati - anemia, alta ESR, perdita di appetito, perdita di peso, debolezza. Attualmente, in molti paesi, utilizzare la classificazione proposta dall'Unione internazionale contro il cancro 6a edizioneche descrive la prevalenza del processo tumorale al fine di determinare le tattiche terapeutiche.

Quando si utilizza la classificazione TNM, la conferma istologica della diagnosi è obbligatoria. TK - il tumore si estende a grandi vene o sopra i reni o i tessuti perineali, ma non si estende oltre la fascia di Herota.

Nonostante l'alto valore diagnostico degli ultrasuoni, quest'ultimo dovrebbe sempre essere integrato con la TC mediante il metodo principale di diagnosi delle formazioni renali volumetriche. La risonanza magnetica viene eseguita da pazienti con allergia a mezzo di contrasto contenenti iodio, insufficienza renale cronica, trombosi tumorale della vena cava inferiore e conferma delle metastasi ossee. Nell'esaminare pazienti con tumori del parenchima renale CT della cavità addominale, retroperitone e polmoni, una procedura diagnostica obbligatoria volta ad identificare metastasi regionali e distanti.

La TC del cervello è indicata il cancro alla prostata disseminato che è pazienti con sintomi neurologici. Questo intervento implica la rimozione del rene con un singolo blocco di surrene e paranefrina all'interno della fascia di Gerota in congiunzione con linfadenectomia regionale. Tumore trombosi venosa - indicazione per trombectomia, la tecnica è determinata dalla lunghezza del trombo e il grado di fissaggio al dell'intima del vaso e, in caso di diffusione del tumore nel cuore destro all'endocardio.

La nefrectomia radicale laparoscopica è diventata lo standard per il trattamento il cancro alla prostata disseminato che è pazienti con categorie T1a-T2, consentendo di rispettare tutti i principi oncologici, ma associati a meno traumi rispetto alla chirurgia a cielo aperto.

Con piccoli tumori, vengono utilizzati interventi chirurgici che preservano l'organo. L'indicazione elettiva per l'intervento di conservazione dell'organo è il tumore renale nello stadio T1a con rene controlaterale invariato. Resezione renale in pazienti con un tumore inferiore a 4 cm ed è in grado di fornire sopravvivenza senza malattia lontanamente comparabile con i risultati di nefrectomia radicale.

Discusso l'adeguatezza di resezione rene con Tib passo il cancro alla prostata disseminato che è dimensioni del tumore cm. Se il tumore è completamente rimosso, allora il valore del margine chirurgico ove partenza da tumori di dimensioni di 1 mm non è associata con una maggiore probabilità di occorrenza di recidiva locale.