La radioterapia per il cancro alla prostata a Novosibirsk

Il cancro della prostata 2 forum

Ma per sconfiggere l'oncologia sono necessarie alte dosi di radiazioni. Chiunque abbia sperimentato questa malattia è importante sapere quali sono gli effetti della radioterapia sul cancro alla prostata. Per curare un tumore di qualsiasi luogo, è necessario prima di tutto distruggere il tumore stesso.

Quando si utilizzano metodi chirurgici di trattamento, viene rimosso dal corpo. Quando si applica la radioterapia, il tumore rimane nel corpo ed è necessario confermare la sua completa scomparsa.

Alla conferenza internazionale di urologi, oncologi e radiologi nelsono stati presentati dati di ricerca, durante i quali è stato condotto un monitoraggio a lungo termine della qualità della vita dei pazienti sottoposti a radioterapia.

I tessuti della prostata sono stati prelevati da quegli uomini che erano sotto osservazione anni dopo l'irradiazione per confermare l'assenza di cellule tumorali. È stata osservata la seguente correlazione: il numero di pazienti completamente recuperati è aumentato con un aumento della dose di radiazioni.

Questo è un risultato clinico importante. Ma oltre al tasso di cura, bisogna prestare attenzione agli effetti collaterali associati alla radioterapia nel cancro alla prostata. Attualmente, ci sono diversi metodi di radioterapia utilizzati per trattare il cancro alla prostata. Di conseguenza, diversi tipi La radioterapia per il cancro alla prostata a Novosibirsk apparecchiature sono utilizzati per distruggere un tumore maligno. La frequenza e la gravità degli effetti tossici dopo la radioterapia dipendono direttamente dal metodo di trattamento utilizzato.

Il metodo innovativo introdotto nella pratica nel si basa sui principi del GPS che utilizza l'immobilizzazione della ghiandola prostatica. Tutti questi metodi hanno diversi tassi di sopravvivenza e frequenza di effetti collaterali. Durante l'irradiazione della ghiandola prostatica, i tessuti e gli organi circostanti soffrono principalmente: il retto e la vescica. Dopo un ciclo di radioterapia, si possono osservare i seguenti effetti:. Ci sono complicazioni precoci e tardive.

Tra i primi che si manifestano nei primi giorni e settimane dopo il corso della radioterapia:. Usando la tecnica IMRT, è stato possibile ottenere buone prestazioni sugli effetti collaterali della radioterapia. Con tumori maligni di grado 2, il numero di effetti La radioterapia per il cancro alla prostata a Novosibirsk era:.

Oltre alla frequenza e alla gravità degli effetti collaterali, i criteri di qualità del trattamento sono:. Oggi esistono dati affidabili che confermano la comparabilità dell'efficacia dell'intervento chirurgico prostatectomia radicale e l'esposizione a radiazioni ad alte dosi. Sfortunatamente, ognuno dei metodi non è privo di difetti. Lo stesso vale per la radioterapia ad alte dosi. Uno dei fattori importanti che riducono l'efficacia della radioterapia e aumentano la frequenza degli effetti collaterali è la mobilità della ghiandola prostatica.

La dislocazione della prostata è associata al movimento delle feci nel retto. In questa zona del bacino una piccola quantità di spazio libero.

Quando le feci sono avanzate, il retto inizia a esercitare pressione La radioterapia per il cancro alla prostata a Novosibirsk ghiandola prostatica. Questo causa il suo spostamento.

Per capire perché il movimento della ghiandola prostatica è la causa degli effetti collaterali della radioterapia, è necessario acquisire familiarità con come procede il processo di irradiazione. Negli anni '50 fu usato un metodo in cui, oltre a irradiare la ghiandola prostatica stessa, fu somministrata una dose ai tessuti circostanti per garantire l'affidabilità della distruzione delle cellule maligne.

Creata la cosiddetta "cintura di sicurezza", che copre il tessuto sano vicino. E questo metodo ha funzionato. Ma ha difetti critici.

Il problema sorge: questi tessuti sani che circondano la prostata sono la vescica e il retto. La copertura del tessuto sano richiedeva la necessità di ridurre la dose a 70 grigi. Quando sono state introdotte nuove tecnologie, sono stati apportati cambiamenti significativi nel metodo della radioterapia. Oggi gli oncologi dispongono di attrezzature dotate di collimatori a più falde, che consentono di ripristinare completamente il rilievo dei tessuti e di irradiare in una corrispondenza abbastanza precisa con i contorni della ghiandola prostatica.

È diventato possibile manipolare la dose di radiazioni, tenendo conto di tutte le caratteristiche anatomiche sullo sfondo di un'alta dose di radiazioni della ghiandola prostatica. Questo è un metodo CRT o di radioterapia conforme. Quando si utilizza questo metodo, la prostata viene irradiata da 5 lati con una certa forma del raggio.

Pertanto, l'apparato consente un effetto più mirato sul tumore. E anche per ridurre le dimensioni della "cintura di sicurezza" intorno alla ghiandola prostatica da 20 mm a 6 mm, il che porta ad una significativa riduzione del carico di radiazioni sui tessuti circostanti. In connessione con questo, è diventato possibile aumentare la dose di radiazioni direttamente alla prostata. Ad oggi, usa una dose di 86 grigio.

Per ottenere il risultato, il corso della radioterapia è suddiviso in 48 sessioni. In totale, la radioterapia dura 10 settimane. Ad ogni sessione, la dose di radiazione è fino a 1,9 grigi.

L'esperienza nell'uso di questo metodo include lo studio di oltre un migliaio di pazienti che sono stati seguiti per 10 anni. I risultati sono molto buoni. Attualmente, la radioterapia più frequentemente utilizzata con intensità modulata variabile - IMRT. Questo metodo si basa su una profonda comprensione dei processi che si verificano nel tumore durante l'applicazione della radioterapia.

Ha lo scopo di ridurre il numero di sessioni di irradiazione a 25, 20 e meno con un aumento parallelo della dose di irradiazione. Il problema principale del metodo: quando si riduce il numero di sessioni, la dose fornita a ciascuna di esse dovrebbe aumentare. Se riduci il numero di sessioni a 12, durante ciascuna di esse devi applicare una dose che raggiunge i 7.

Pertanto, il problema principale con questo metodo è che il rischio di effetti collaterali associati all'esposizione alle radiazioni aumenta in modo significativo. È necessario garantire l'assenza di copertura dei tessuti circostanti. Una nuova pietra miliare nel campo della radioterapia per il cancro alla prostata è stata approvata all'inizio del con l'introduzione di un metodo che consente il controllo visivo basato sull'analisi computerizzata delle immagini ottenute.

Il metodo consente di identificare gli errori che sono stati fatti durante la pianificazione dell'esposizione. L'IMRT utilizza dispositivi ibridi di un tomografo computerizzato e un acceleratore lineare.

Questa apparecchiatura, in particolare, è stata installata La radioterapia per il cancro alla prostata a Novosibirsk la clinica di Medicina a Mosca. Vengono utilizzati due moduli, uno dei quali consente di ottenere un fascio sotto forma di cono ed è necessario per eseguire la marcatura radioterapia. Questo elimina l'irradiazione dei tessuti circostanti. Il paziente viene posto in una camera speciale, il dispositivo inizia a ruotare attorno a lui.

In questo momento, viene eseguita una ricostruzione tridimensionale degli organi interni, vengono rilevati errori di pianificazione e viene eseguita la loro correzione automatica. Attualmente, l'accuratezza della pianificazione dell'esposizione alle radiazioni raggiunge 2 mm o meno. Ora questo metodo è disponibile e utilizzato in molte cliniche in tutto il mondo. Ma gli La radioterapia per il cancro alla prostata a Novosibirsk collaterali quando si utilizza IMRT non sono esclusi.

Questo è il migliore, rispetto alla chirurgia, compresi i metodi robotici di intervento operativo. Il focus di oncologi e radiologi era focalizzato sulla ricerca di modi La radioterapia per il cancro alla prostata a Novosibirsk ridurre al minimo lo spostamento della ghiandola prostatica al fine di evitare l'irradiazione dei tessuti circostanti. La soluzione è stata trovata: La radioterapia per il cancro alla prostata a Novosibirsk di un sistema simile al GPS automobilistico. Ma c'è una differenza significativa.

Il GPS per auto riceve il segnale satellitare. E con il nuovo metodo di radioterapia, questi "scivoloni" sono posti direttamente nella ghiandola prostatica. Sopra il paziente è un blocco simile a un GPS per auto, che consente di determinare in modo rapido e preciso la localizzazione della ghiandola prostatica.

Ogni minuto vengono eseguite 10 scansioni, che consentono di tenere conto di tutti gli spostamenti della ghiandola prostatica. E non hanno più alcun effetto sul targeting delle radiazioni. Ma, dato questi movimenti, è possibile ridurre la possibilità di effetti collaterali dalla mucosa della vescica e del retto.

In tutte le cliniche in cui viene praticato questo metodo, l'irradiazione viene interrotta a un significativo spostamento della ghiandola prostatica nella direzione anteroposteriore.

In questo caso, anche l'irradiazione delle celle circostanti si arresta. Pertanto, è stato avvicinato il numero minimo di effetti negativi della radioterapia per il cancro alla prostata. Oggi questo metodo è il più costoso. La soluzione era il trasferimento della prostata dal cellulare allo stato stazionario.

I medici hanno intrapreso il seguente percorso: hanno iniettato un palloncino pieno di aria nel lume del retto. Nel lume della ghiandola prostatica - un catetere. Questo ti permette di bloccare la prostata in una posizione stazionaria. Pertanto, è stato raggiunto un basso livello di variabilità: meno di 1 mm. E questi spostamenti minori sono associati ai movimenti del palloncino nel lume rettale. In media, quando si utilizza questo metodo di trattamento del cancro alla prostata, vengono eseguite La radioterapia per il cancro alla prostata a Novosibirsk frazioni 5 sedute con una dose di radiazioni di 9,9 grigie.

Questo metodo non aggiunge nulla di nuovo ai metodi esistenti di trattamento delle radiazioni del cancro alla prostata. Quindi, concludiamo: gli effetti della radioterapia per il cancro alla prostata possono o non possono verificarsi. La radioterapia è attualmente uno dei principali trattamenti conservativi speciali per il cancro alla prostata nel processo localizzato e localmente avanzato. L'irradiazione remota con l'uso di sorgenti di radiazioni megavolt dispositivo gamma, acceleratori lineari, ecc.

È un'alternativa alla prostatectomia radicale nella fase iniziale della malattia, in caso di impossibilità di intervento chirurgico dovuta a malattie concomitanti La radioterapia per il cancro alla prostata a Novosibirsk al rifiuto del paziente dal trattamento chirurgico. La radioterapia è utilizzata con successo nel carcinoma prostatico localizzato e localmente avanzato. Allo stesso tempo, negli approcci al trattamento con radiazioni, vari autori hanno differenze significative per quanto riguarda la tecnica e la tecnologia di irradiazione, la quantità di esposizione alle radiazioni e le dosi focali totali.

Le controindicazioni alla radioterapia sono: la condizione generale grave del paziente, la cachessia cancerosa, la cistite marcata e la pielonefrite, la La radioterapia per il cancro alla prostata a Novosibirsk di una grande quantità di urina residua, insufficienza renale cronica, azotemia Goldobenko GV, L'ultimo decennio è stato caratterizzato da progressi significativi nell'esplorazione delle possibilità della radioterapia per il cancro alla prostata.